Mika parla di nuovo di dislessia

Pochi giorni dopo la sua intervista al Convegno “Come pesci sugli alberi”, Mika parla di nuovo di dislessia.
Racconta a “Deejay chiama Italia” la sua storia di dislessico a  scuola e ci fa sapere che usa le mappe. Da ascoltare e diffondere (nonostante alcune improprietà dei conduttori).

 

Mika torna sulla dislessia

http://www.deejay.it/news/mika-torna-sulla-dislessia-a-scuola-mi-prendevano-in-giro-perche-non-riuscivo-a-leggere-e-a-scrivere/462133/

Intervista della Fondazione Miroglio a Mika per il convegno “Come pesci sugli alberi”

Mika non ha potuto partecipare di persona al Convegno di sabato scorso ad Alba ed ha lasciato la sua testimonianza sulla Dislessia in questa videointervista.
Anche lui pensava di essere stupido, finchè non ha capito che la normalità non esiste e che l’individualità va difesa.

Anche grazie all’aiuto di sua madre, è riuscito a sviluppare – dice – la sua propia “versione” dell’intelligenza che è stata la chiave di accesso ad una vita normale.

Dice ancora “I talenti, la ricerca, le persona che hanno la possibilità di lavorare con questi ragazzi sono molto molto importanti, sono essenziali. Sono un testimone che tutte queste cose funzionano”.

2015-11-26 13_39_44-Intervista della Fondazione Miroglio a Mika per il convegno _Come pesci sugli al

 

RIDInet va su Quark (il pianeta della divulgazione scientifica :-)

Ieri sera a Quark Piero Angela ha parlato anche di dislessia. Il tema ci pare sia stato trattato con correttezza scientifica e con garbo.
Il caso ha voluto che la trasmissione sia stata trasmessa in un periodo di forti polemiche circa un approccio negazionista di alcune note organizzazioni, che hanno così avuto una risposta chiara e super partes.

I percorsi riabilitativi di RIDInet sono stati visti in diverse occasioni e ne siamo contenti.
Ultima nota per dire  in RAI – come sempre – non c’è pubblicità occulta, né nostra né di altri: guardate infatti come abbiano anche coperto fisicamente il marchio del pc portatile.

Dal minuto 56:22 inizia il servizio sulla Dislessia e più volte si vede Run the Ran di RidiNet.

ridinet sui rai 1quark

Video – Fare una mappa dal libro digitale PDF con SuperMappe EVO

Nella stessa finestra il libro digitale e la mappa. E con un solo clic il testo va dal libro alla mappa.
Questo si può fare solamente con SuperMappe EVO, nessun altro programma lo fa.

Chi non conosce SuperMappe EVO presterà sorpreso dalla facilità d’uso e dall’efficacia.
Per chi ha già SuperMappe Classic e vuole passare a EVO che ha queste funzioni più potenti c’è lo sconto del 50% fino al 30 giugno su http://www.supermappe.it/aggiorna/

 

Video sul Cooperative Learning – Prima puntata

L’apprendimento cooperativo può apportare notevoli benefici all’apprendimento, stimolando anche l’acquisizione di importanti abilità sociali.
In questo primo video la definizione di apprendimento cooperativo e i benefici generali.

Questo video è stato creato nell’ambito del progetto #NOPROBLEM DSA Piemonte http://www.regione.piemonte.it/noproblem/

 

Come usare a scuola gli organizzatori anticipati

Gli organizzatori anticipati sono uno strumento organizzativo specifico per la didattica che si è dimostrato efficace per tutti gli alunni, con e senza neurodiversità.
Infatti mostrare visivamente le parole e le idee chiave può aiutare gli studenti ad organizzare  le  informazioni  più facilmente.
In questa videolezione vengono discussi i principi da rispettare per utilizzarli in maniera efficace e vengono forniti numerosi suggerimenti pratici per la loro applicazione nella didattica quotidiana.

Questo video è stato creato nell’ambito del progetto #NOPROBLEM DSA Piemonte http://www.regione.piemonte.it/noproblem/

Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo

Domani 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo, che colpisce un bambino su cento, l’80% di maschi.
RAI 3 propone una serata speciale sull’autismo con collegamenti in diretta e il film “Pulce non c’è”, in cui Giovanna racconta della sorellina Margherita, “Pulce”, nella quotidianità dell’autismo e nella solitudine nella quale troppo spesso si vengono a trovare le famiglie.

pulce non c'è

Come creare una mappa efficace

Ecco la prima puntata aul tema “Usare le mappe in modo efficace”

Giuseppe Pellegrino, formatore Anastasis

Le mappe concettuali possono rappresentare uno strumento molto efficace per comprendere, memorizzare, studiare, per raggiungere un apprendimento significativo.
La videolezione accompagna alla scoperta delle caratteristiche di una mappa efficace, come strumento didattico per tutta la classe.