Convegno ”Una didattica per tutti con le mappe” sabato a Savona

La dottoressa Livia Macciò dell’Asl2 ha ricevuto diverse segnalazioni sul fatto che in alcune scuole superiori della provincia di Savona, agli studenti dislessici, non è concesso l’uso degli strumenti compensativi, previsti dalla legge.

«Il fenomeno che si viene a creare nelle classi di alcuni istituti savonesi è duplice – spiega la Macciò:- alcuni docenti, refrattari nei confronti delle diagnosi di dislessia, invece di aiutare lo studente, si atteggiano con maggior severità, come se la patologia fosse un modo per godere di privilegi. La reazione è ovvia: i ragazzi restano intimoriti e, per evitare polemiche con l’insegnante e con i compagni, rinunciano agli strumenti a cui hanno diritto».
Gli effetti sono devastanti: il rendimento scolastico peggiora e si crea un disagio psicologico pesante nello studente.

«Le diagnosi di dislessia o Dsa, disturbi specifici di apprendimento, sono in crescita nella nostra provincia – spiega il dirigente scolastico Livio Virtù-. I dati più recenti dicono che, su 3.100 Bes, studenti con bisogni educativi speciali, un migliaio ha una diagnosi di Dsa. Una percentuale alta. Anche a me sono arrivate segnalazioni di casi dove al dislessico non venivano concessi gli strumenti appropriati: computer, software che leggono i testi, mappe concettuali, vocabolari digitali, come previsto dalla Legge 170/2010.
Spesso sono i ragazzi stessi che, per vergogna, non li richiedono».
Da qui, una nuova proposta: «Sabato prossimo – dice Virtù – si svolgerà, al Priamàr, Sala della Sibilla, il Convegno ”Una didattica per tutti con le mappe”, ossia, applicare gli strumenti utilizzati alla didattica per tutta la classe».

Anastasis parteciperà alle 12 con una relazione dal titolo ““Dal Progetto al Cantiere di una Scuola veramente Inclusiva””

Convegno Savona 18-5-2015-B Convegno Savona 18-5-2015-Bdel

Fonte: http://www.lastampa.it/edizioni/savona

Video sul Cooperative Learning – Prima puntata

L’apprendimento cooperativo può apportare notevoli benefici all’apprendimento, stimolando anche l’acquisizione di importanti abilità sociali.
In questo primo video la definizione di apprendimento cooperativo e i benefici generali.

Questo video è stato creato nell’ambito del progetto #NOPROBLEM DSA Piemonte http://www.regione.piemonte.it/noproblem/

 

Come usare a scuola gli organizzatori anticipati

Gli organizzatori anticipati sono uno strumento organizzativo specifico per la didattica che si è dimostrato efficace per tutti gli alunni, con e senza neurodiversità.
Infatti mostrare visivamente le parole e le idee chiave può aiutare gli studenti ad organizzare  le  informazioni  più facilmente.
In questa videolezione vengono discussi i principi da rispettare per utilizzarli in maniera efficace e vengono forniti numerosi suggerimenti pratici per la loro applicazione nella didattica quotidiana.

Questo video è stato creato nell’ambito del progetto #NOPROBLEM DSA Piemonte http://www.regione.piemonte.it/noproblem/

Come creare una mappa efficace

Ecco la prima puntata aul tema “Usare le mappe in modo efficace”

Giuseppe Pellegrino, formatore Anastasis

Le mappe concettuali possono rappresentare uno strumento molto efficace per comprendere, memorizzare, studiare, per raggiungere un apprendimento significativo.
La videolezione accompagna alla scoperta delle caratteristiche di una mappa efficace, come strumento didattico per tutta la classe.

Diversi stili di apprendimento – Diversi strumenti di apprendimento

A Bologna il 24 marzo alle 17 il primo di tre incontri per insegnanti, educatori e genitori dedicato ai Diversi stili di apprendimento e ai relativi strumenti di apprendimento per bambini e ragazzi con Bisogni Educativi Specifici, difficoltà di apprendimento. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.
A cura di Associazione Oltremodo, Associazione Italiana Dislessia e Fermo Immagine.

fermoimmaginesavena

Giornata dell’Apprendimento Digitale

Oggi negli USA è la Giornata dell’Apprendimento Digitale che celebra i docenti innovativi e le applicazioni digitali efficaci e di buon senso che supportano l’apprendimento, che aiutano i docenti e che danno a tutti i ragazzi la possibilità di raggiungere le loro massime potenzialità. C’è forse altro da aggiungere?.
Sì, che noi non abbiamo la giornata, ma abbiamo chi impara, e bene, in digitale.

IMG-20150311-WA0001 IMG-20150311-WA0000

Didattica inclusiva con le mappe

Didattica inclusiva con le Mappe il 7.03.2015

Che cos’è  la didattica inclusiva?

Se ne parla molto ma per conoscerla in pratica è una buona idea e parlarne con chi “la fa” davvero!
Per questo motivo organizziamo un Seminario con presenza di esperti di didattica inclusiva il prossimo 7 marzo a Bologna.
Per consultare il programma e per iscriverti all’evento visita http://didatticaconlemappe.it/