Pane, Rose e Riabilitazione

La cooperativa “Pane e Rose” ha inaugurato ieri a Prato il nuovo centro specialistico della svolgerà un’attività di tipo riabilitativo per bambini e giovani con difficoltà di apprendimento e di linguaggio.

Le famiglie che si rivolgeranno al centro potranno usufruire di un primo colloquio gratuito: “potranno così avere una prima valutazione per capire quale sia il percorso più adatto alle loro necessità al centro”.

Il centro ha, infine, la possibilità di offrire in esclusiva un trattamento dei disturbi dell’apprendimento quasi tutto on line: “abbiamo formato il nostro personale all’uso di una nuova piattaforma che si chiama Ridinet e che permette al bambino di fare il lavoro di potenziamento necessario direttamente da casa senza avere la necessità di incontrare i nostri esperti tutte le settimane in ambulatorio. Questo naturalmente permette a noi di accogliere un maggior numero di richieste e alla famiglia di abbattere nuovamente la spesa a parità di trattamento”.

centro-pane-e-rose-1050x679

 

Mika parla di nuovo di dislessia

Pochi giorni dopo la sua intervista al Convegno “Come pesci sugli alberi”, Mika parla di nuovo di dislessia.
Racconta a “Deejay chiama Italia” la sua storia di dislessico a  scuola e ci fa sapere che usa le mappe. Da ascoltare e diffondere (nonostante alcune improprietà dei conduttori).

 

Mika torna sulla dislessia

http://www.deejay.it/news/mika-torna-sulla-dislessia-a-scuola-mi-prendevano-in-giro-perche-non-riuscivo-a-leggere-e-a-scrivere/462133/

Laboratorio per genitori di ragazzi/e con diagnosi di DSA

E’ una giornata di formazione in cui i genitori impareranno ad affrontare passo dopo passo il percorso successivo alla diagnosi dei DSA. Al centro della giornata ci sono gli argomenti fondamentali da conoscere per accompagnare efficacemente i propri figli nel percorso dopo la diagnosi:

  • Cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento
  • La Legge 170/2010 e le normative sui DSA
  • Cosa fare dopo la diagnosi e la relazione con la Scuola
  • Il Piano Didattico Personalizzato (PDP)
  • I libri digitali: cosa sono e come utilizzarli
  • Strumenti compensativi, misure dispensative, modalità di verifica e di valutazione
  • Apprendimento e autonomia

Informazioni ed iscrizioni online

postdiagnosi famiglia

Richard Branson risponde ad una bambina dislessica di 9 anni

Richard Branson, proprietario delle aziende Virgin (dislessico) ha ricevuto una lettera da Honor Smith, una bambina inglese di 9 anni.
Vi traduciamo il testo qui sotto:
Caro Sir Branson,
grazie per aver fatto il video sulla dislessia, mi ha fatto diventare molto più sicura a scuola.
Quando i miei genitori mi hanno detto che avevo la dislessia ho pensato che la mia vita era distrutta, ma ho visto il suo video!
Grazie, mi è piaciuto moltissimo!

da Honor Smith 🙂
di 9 anni

Branson le ha risposto:

Cara Honor,
grazie davvero per la tua deliziosa lettera.
E’ stato così bello ricevere una lettera scritta a mano che ho pensato di risponderti allo stesso modo.
Sono davvero contento che i video sulla dislessia ti siano piaciuti e spero che aiutino molti altri ragazzi come te.
Se qualcuno ti denigrerà a causa della dislessia, non ascoltarlo.
Essere dislessici può davvero essere un grande vantaggio e certamente mi ha aiutato.
Non vedo l’ora di sentire quali grandi conquiste raggiungerai nei prossimi anni.
Cari saluti e buona fortuna per il futuro.
Con affetto,
Richard (Branson)

La notizia in inglese è alla pagina http://www.virgin.com/richard-branson/my-advice-for-dyslexics
branson letter

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’immagine si trova su  http://www.virgin.com/sites/default/files/Articles/Richard%20Branson/dyslexia/letter.JPG

E-state in Anastasis in Inglese

“E-state in Anastasis” con un viaggio all’interno dei suoni della lingua inglese per costruire una valigia di conoscenze, strumenti e strategie.
Il percorso sulla lingua inglese è rivolto agli studenti di 1 e 2 classe della scuola secondaria di primo grado”

Se sei interessato a partecipare scrivi a: imparare@anastasis.it oppure chiama il +393357778445.

sounds of travel

 

 

Non abbiamo mai pensato che avremmo dovuto scrivere queste righe…

perché, se la libertà di espressione è sacra, dove sta il limite fra l’ironia e l’insulto?

Giudicatelo voi su: https://www.facebook.com/pages/Dilsessici-di-mreda/449946071850312?fref=ts

Vi consigliamo di NON commentare nulla per diverse ragioni, una delle quali è che se venite segnalati per commenti ingiuriosi rischiate VOI la chiusura del vostro account Facebook.
E poi, i contenuti si commentano da soli e qualificano i gestori.
Re-agite piuttosto segnalando la pagina a Facebook:
Pulsante con i tre puntini “…” in basso a destra nella foto di copertina, poi “segnala pagina” oppure scrivete a: abuse@facebook.com
Potete anche fare una segnalazione alla polizia postale su: https://www.commissariatodips.it/area-riservata/accedi.html?sender=editsegnalazioni
Che tristezza :-((

 

Incontro AID: Le scelte scolastiche per i ragazzi con DSA

Venerdì 24 aprile a Castellanza la dottoressa Marisa Giorgetti, Psicologa socia AID Ricercatore dell’ Università Cattolica, parlerà sul tema “Le scelte scolastiche per i ragazzi con DSA: Quale futuro per il proprio figlio?

L’incontro si prefigge di riflettere sulle azioni, le strategie, le aspettative che i genitori attivano nel guidare e/o sostenere il processo decisionale nei confronti della scelta del futuro formativo e lavorativo per il proprio figlio. L’appuntamento è alle 20.30 Centro Insieme, strada comunale per Gerenzano, 27 – Castellanza

La partecipazione è GRATUITA con ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

LA LOCANDINA

ISCRIZIONE

Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo

Domani 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo, che colpisce un bambino su cento, l’80% di maschi.
RAI 3 propone una serata speciale sull’autismo con collegamenti in diretta e il film “Pulce non c’è”, in cui Giovanna racconta della sorellina Margherita, “Pulce”, nella quotidianità dell’autismo e nella solitudine nella quale troppo spesso si vengono a trovare le famiglie.

pulce non c'è