Corso Alta Formazione per Tecnico dell’Apprendimento – UNIRSM 2016

Il Corso forma gli specialisti che operano con studenti con difficoltà specifiche di apprendimento, per promuovere la loro autonomia, all’interno dei Doposcuola specialistici per alunni con DSA.
Il Corso si articola in 10 moduli teorico-applicativi che si tengono nel week-end presso le sedi di San Marino oppure Bologna e il tirocinio pratico che si tiene in estate nei campus e/o nei Doposcuola già attivi.

bando corso alta formazione tda 2016

Prendiamo spunto da un bel documento del Doposcuola Serenamente di Siena per spiegare meglio il ruolo del Tecnico dell’Apprendimento 

La figura specializzata del Tecnico dell’Apprendimento, nasce nel 2012 dall’esigenza di costruire percorsi di successo scolastico per i ragazzi con Difficoltà di Apprendimento, che si ritrovano ad affrontare la scuola sprovvisti di strumenti idonei.

Il Corso di Alta Formazione, presso l’Università degli Studi di San Marino, è l’unico corso in grado di formare la figura professionale del Tecnico dell’Apprendimento in attività doposcolastiche per DSA, un professionista che garantisce ai ragazzi con Disturbo Specifico di Apprendimento l’autonomia personale e la corretta tutela secondo la normativa del Ministero dell’Istruzione, assicurando affidabilità e trasparenza.

Questa figura ha una più ampia visione del contesto dell’apprendimento, dove assume importanza non solo l’apprendimento in sé, ma anche l’autostima, la motivazione ad apprendere, l’autonomia, le relazioni interpersonali.

A differenza degli insegnanti di ripetizione e dei Tutor delle materie curriculari, Il Tecnico dell’Apprendimento realizza un percorso individuale per ogni ragazzo con l’obiettivo finale dell’autonomia in termini scolastici e, ponendo il ragazzo al centro, crea una rete e un lavoro sinergico con la famiglia e la scuola.

Queste competenze non si possono improvvisare. Ed è solo attraverso questo corso che si acquisiscono le  competenze per operare in modo appropriato all’interno dei Dooposcuola Specialistici per alunni con DSA e BES.

http://sienaperlafamiglia.org/2015/04/17/chi-e-il-tecnico-dellapprendimento/

E’ l’ora di un tagliando…

…ai server che vi inviano queste pagine. Approfittiamo del ponte per fare qualche lavoro di manutenzione e pulizia per rendere i siti più veloci ed efficienti.
Riprenderemo a pubblicare dopo l’8 dicembre. Buoni giorni!

Manutenzione server

Il 3 dicembre ricorre la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità.

La FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che che unisce le principali associazioni di persone con disabilità e dei loro familiari, vorrebbe tentare di connotare la celebrazione in modo diverso, con la campagna “prendi il mio posto” #INMYPLACE, che, attraverso il sito www.inmyplace.it, dove è possibile scegliere e adottare una storia vera di una persona con disabilità, calandosi idealmente nei panni degli altri.

Provatelo! Potrebbe essere un’esperienza sorprendente quella di scoprire che esistono barriere fisiche ma ancora prima atteggiamenti di paura e pregiudizio che ti escludono e ti marchiano.

#inmyplace

Le prove INVALSI in formato .mp3 e .doc sono da richiedere entro domani

Entro il 4 dicembre, tutti gli Istituti sono tenuti a controllare, integrare o aggiornare i dati relativi al proprio numero di studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) o Bisogni Educativi Speciali (BES) per consentire di poter scaricare, nelle date dei test INVALSI, i file della prova in formato .mp3 e .doc.

http://www.aiditalia.org/it/news-ed-eventi/news/deadline-invalsi-2015

lettura con le orecchie

Cambia il logo dell’accessibilità

Il nuovo logo dell’Accessibilità realizzato dall’ONU che dovrebbe mandare in pensione quello classico con la sedia a rotelle, rappresenta una figura umana a braccia  aperte che simbolizza l’inclusione per persone di tutte le abilità, dovunque nel globo, l’inclusione della figura in un cerchio rappresenta l’armonia tra le persone umane nella società.

Il logo raffigura l’accessibilità alle informazioni, ai servizi, alle tecnologie e non solo l’accesso fisico.

Nuovo logo accessibilità onu