Come usare a scuola gli organizzatori anticipati

Gli organizzatori anticipati sono uno strumento organizzativo specifico per la didattica che si è dimostrato efficace per tutti gli alunni, con e senza neurodiversità.
Infatti mostrare visivamente le parole e le idee chiave può aiutare gli studenti ad organizzare  le  informazioni  più facilmente.
In questa videolezione vengono discussi i principi da rispettare per utilizzarli in maniera efficace e vengono forniti numerosi suggerimenti pratici per la loro applicazione nella didattica quotidiana.

Questo video è stato creato nell’ambito del progetto #NOPROBLEM DSA Piemonte http://www.regione.piemonte.it/noproblem/

Un diverso approccio per imparare l’inglese

Vocabla.com sostiene che con il loro metodo, basta poco per imparare i vocaboli dell’inglese e che in una sola settimana ci si abitua ad imparare in questo modo.

Funziona su smartphone, tablet e computer e potete provarlo gratis (gli abbonamenti sono da 6 mesi o da un anno).

Se ci lascia un po’ perplessi l’assenza dell’aspetto ludico (a parte il punteggio), la possibilità di creare liste personali delle parole effettivamente utilizzate nei libri di testo dello studente lo rende uno strumento didattico potenzialmente interessante.

vocabla

Alunno dislessico bocciato: il TAR condanna al risarcimento dei danni

Dopo quattro anni il TAR di Torino ha ritenuto immotivata la bocciatura di un ragazzo dislessico e ha condannato un istituto di Novara ed il Ministero a pagare un risarcimento danni di 581 euro.
La famiglia aveva regolarmente presentato la certificazione che però era stata ignorata. Il TAR ha sentenziato che «L’errata valutazione del quadro psicopatologico, il non aver adeguatamente tutelato il diritto all’apprendimento e all’istruzione dell’alunno, hanno comportato una discriminazione rispetto agli alunni normodotati e comunque hanno privato l’alunno stesso delle opportunità che gli avrebbero consentito di recuperare il ritardo cognitivo».

Vi invitiamo a leggere quelle che pare essere la fonte primaria della notizia:
Roberto Lodigiani su http://www.lastampa.it/2015/04/02/edizioni/novara/alunno-dislessico-bocciato-a-novara-il-tar-condanna-la-scuola-eLJ78BTsOqlREHqI9IMUhN/pagina.html

Questa sentenza è uno strumento in più per i genitori che sono costretti a rivendicare la mancata applicazione della Legge 170.
Una legge serve a tutelare la parte più debole della società, o no?

codice civile

 

Anche noi vogliamo una maestra Margherita!!!

I compiti della maestra Margherita

La Maestra Margherita di Copparo (FE) ha dato un sacco di compiti delle vacanze: dormire, giocare all’aperto, stare con i genitori, ascoltare i nonni, coccole e lettura prima di dormire, poca TV, giocare con gli animali e solo l’ultimo giorno di vacanza e non prima, ripassare le tabelline.
Un mito! Una Margherita per tutti!!

Con i nostri auguri di Buona Pasqua, oggi dedichiamo a lei il nostro poster (scaricabile da qui).
2015-04-02 16_43_48-dedicatoagliinsegnanti.pdf (PROTETTO) - Foxit Reader

da http://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/cronaca/2015/04/02/news/per-compito-dormi-bene-esci-e-gioca-con-gli-amici-1.11163970

Giornata Mondiale della consapevolezza sull’Autismo

Domani 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo, che colpisce un bambino su cento, l’80% di maschi.
RAI 3 propone una serata speciale sull’autismo con collegamenti in diretta e il film “Pulce non c’è”, in cui Giovanna racconta della sorellina Margherita, “Pulce”, nella quotidianità dell’autismo e nella solitudine nella quale troppo spesso si vengono a trovare le famiglie.

pulce non c'è